fbpx
Funerali e Cremazioni

Lutto e bambini: 3 consigli per aiutarli a elaborare una perdita

Lutto e bambini: un tema davvero delicato e per questo meritevole di attenzioni particolari. La perdita di una persona cara è infatti una delle prove più dure che una persona possa affrontare nel corso della propria vita. Un momento difficile, e che a volte tocca in prima persona anche i membri più piccoli del nucleo famigliare. Compito di un’agenzia funebre professionale e solida, è anche quello di fornire supporto psicologico ai propri clienti. Per questo oggi vorremmo darti qualche buon consiglio su come affrontare il complesso tema dell’elaborazione del lutto nei bambini.

Psicologia infantile e lutto: 3 consigli professionali

Lutto e bambini: un argomento da trattare senza timore

Come consigliano gli esperti del settore, l’importante è innanzitutto instaurare con i bambini un dialogo franco e aperto al confronto. Sempre e indipendentemente dall’argomento in questione. Per essere poi così pronti ad affrontare al momento del bisogno anche domande a prima vista davvero scomode. Iniziamo quindi proprio da qui: da che atteggiamento utilizzare per rispondere a situazioni dolorose e perplessità legittime.

Una buona agenzia funebre è in grado di fornire supporto psicologico

Ecco allora 3 consigli per aiutare anche i più piccoli nell’indispensabile elaborazione del lutto!

  • Cerca di essere il più possibile sincero, evitando di utilizzare frasi ambigue o metafore troppo fantasiose. Che potrebbero rischiare di far passare messaggi non corretti ai più piccoli, o di alimentare false speranze circa un possibile ritorno della persona cara. Per un bambino molto piccolo infatti espressioni edulcorate utilizzate comunemente da noi adulti possono risultare di difficile comprensione. Specialmente se si tratta di bambini ancora molto piccoli. Per loro frasi come “è scomparso”, oppure “è partito per un lungo viaggio” avrebbero probabilmente un senso letterale. Perciò un linguaggio empatico ma semplice e chiaro, è sicuramente la scelta migliore.
  • Non vergognarti di esternare il tuo dolore, anzi mostralo e parlane tranquillamente. Solo così anche i più piccoli si sentiranno liberi di poter fare altrettanto.
  • Dedicati all’ascolto delle loro emozioni e programma dei momenti dedicati al saluto e alla celebrazione del defunto. Anche i bambini infatti – proprio come noi adulti – hanno la necessità di una condivisione collettiva della sofferenza. Sì quindi – nei limiti imposti dalla situazione attuale legata alla pandemia – al portare i bambini ad eventi quali commemorazioni e funerali. L’esperienza di elaborazione sociale è una risorsa estremamente preziosa, che andrà sicuramente commisurata all’età del bambino. Ma il cui valore è indubbiamente indiscusso.

La scelta delle parole giuste per affrontare il tema lutto e bambini: prova con il cinema

Molto spesso in circostanze simili il problema non è tanto la volontà o meno di parlare ai piccoli di un evento luttuoso. Quanto piuttosto trovare le espressioni giuste per farlo. Perché allora non rivolgersi a dei “professionisti della comunicazione” veri e propri? Come registi e scrittori, ad esempio. Che grazie ad una spiccata sensibilità artistica ed all’aiuto integrato di parole e immagini riescono attraverso metafore di grande impatto emotivo a trovare delle chiavi di lettura adatte anche ai bambini.

Disney e Pixar: quando l’animazione tocca l’argomento della perdita

Ecco 2 esempi di pellicole che toccano il tema del lutto, che possono essere apprezzate anche con i bambini più piccoli, perché ricche di momenti visivamente molto coinvolgenti.

  • “Il Re Leone” (1994), con la famosissima scena della morte del padre del protagonista, diventata un grande classico per eccellenza. In questo caso, oltre all’indiscutibile e perfettamente naturale commozione derivata dalla scena, c’è un altro importante messaggio che si può trasmettere ai più piccoli. E cioè come anche chi non c’è più possa comunque essere per chi rimane, un esempio da seguire ed un valido supporto nei momenti di difficoltà. Grazie ai ricordi che si hanno di lui.
  • “Coco” (2017). In questo caso il tema principale della morte viene affrontato in modo colorato e gioioso. Perché si rifà all’immaginario dell’Aldilà tipico della cultura messicana e del loro Dia de los Muertos. Nel film viene rappresentato un mondo parallelo a tutti gli effetti, in cui regnano i colori, i suoni, i canti e le risate. E in cui i defunti possono continuare ad essere felici grazie ai vivi che ancora si ricordano di loro, e ne celebrano il ricordo tutti i giorni. Un messaggio quindi di assoluta positività, in cui la morte viene vista come il passaggio ad un’altra dimensione, è vero. Ma ricca di gioia e sorrisi.

Tim Burton: come affrontare l’elaborazione del lutto nei bambini più grandi

Ovviamente, man mano che il bambino cresce, si dovrà pensare a linguaggi adatti alla sua età. Per non rischiare di dare alle proprie parole un suono forzato o poco empatico, che aumenterebbe il senso di dolore ed impotenza. Ti consigliamo allora questa toccante pellicola di Tim Burton!

“Frankenweenie” (2012), affronta il tema della perdita del cane di famiglia. Per il bambino l’animale rappresentava a tutti gli effetti il proprio migliore amico. Con l’abituale stile visionario e sopra le righe del regista, viene quindi trattato un altro aspetto del lutto, che spesso coinvolge i più piccoli: la perdita dell’animale di casa. Il messaggio dell’importanza dell’elaborazione anche di un dolore di questo tipo viene veicolato con una forte sensibilità, ponendo in primo piano i sentimenti del piccolo protagonista. Che riuscirà a superare il dolore grazie alla propria inventiva ed al supporto di tutta la comunità.

Come parlare ai bambini della morte? Il potere della parola scritta 

Prova con fiabe e libri illustrati a tema lutto e bambini

Un consiglio sempre utile è infine, quello di rivolgersi ai racconti scritti, come fiabe e libri illustrati. Da poter leggere insieme, nei casi dei bambini più piccoli. O – perché no – di brevi saggi dai toni più asciutti se ci si deve rivolgere a ragazzi più grandi, da commentare poi insieme in famiglia, quando anche loro si sentiranno pronti. Rispettare i tempi altrui è infatti di fondamentale importanza, nel nostro lavoro. E non si deve certo commettere l’errore di evitare di farlo con chi è più fragile.

FUNERALI e CREMAZIONI: supporto pratico e psicologico

Una proposta a tutto tondo per aiutarti a elaborare un lutto

Come agenzia funebre online, conosciamo bene l’importanza del rispettare le modalità di elaborazione e le esigenze personali di chi subisce un lutto. Ecco perché abbiamo scelto di fornire un servizio come il nostro. Che ti consentirà di essere solo tu a valutare quando e se contattarci, o quali servizi funerari scegliere senza pressioni o obblighi di nessun tipo.

Ti invitiamo quindi a visitare il nostro sito o le nostre pagine social per qualsiasi informazione o chiarimento in merito (ad esempio leggi il nostro approfondimento sulla detrazione delle spese funebri). Siamo sempre felici di poterci confrontare con chi ci sta intorno! 24h su 24.

Continua a leggere il nostro Blog per avere risposte e consigli pratici!

Default image
Redazione Giroidea
PR non è più solo l’acronimo di Pubbliche Relazioni, ma soprattutto di People Relation [relazioni tra persone]. La volatilità e il dinamismo dell’utenza è qualcosa con cui bisogna fare i conti oggi; un ufficio stampa all’altezza deve guidare i contenuti ad attrarre utenti. Le strategie per fidelizzare i clienti sono molte, e bisogna conoscerle tutte!